Gli alunni dell’alberghiero di Giarre vincono la finale al premio “Mario Rigoni Stern” di Asiago -
Catania
23°

Gli alunni dell’alberghiero di Giarre vincono la finale al premio “Mario Rigoni Stern” di Asiago

Gli alunni dell’alberghiero di Giarre vincono la finale al premio “Mario Rigoni Stern” di Asiago

Si è conclusa nel migliore dei modi la partecipazione alla fase finale del premio “Mario Rigoni Stern” di Asiago per i quattro alunni dell’alberghiero di Giarre.

Per Mario Privitera, Valentina Tradito, Alessia Battaglia e Adina Cristea Jonela, dopo il successo ottenuto a fine maggio che li aveva condotti alla finale, nella serata del 5 novembre è arrivato il meritato riconoscimento. Tre premi su quattro e il primo premio in assoluto come “miglior squadra”.

Sono stati premiati: Mario Privitera e Valentina Tradito come “migliori chef” e Adina Cristea come “miglior servizio”.

La gara finale consisteva nella preparazione della cena di gala per la serata conclusiva dell’evento. I giovani cuochi sono scesi in cucina dalla mattina per iniziare le preparazioni, mentre i ragazzi di sala hanno iniziato ad eseguire la mise en place e ad allestire il buffet con i docenti accompagnatori e con la collaborazione dei ragazzi dell’istituto alberghiero di Asiago e il personale dell’hotel ospitante.

La cena prevedeva circa 130 commensali,  tra cui i componenti della giuria e altri partecipanti di grande rilevanza nel panorama enogastronomico e letterario italiano, basti citare il critico gastronomico Luigi Costa che aveva il compito di consegnare i premi.

I due ragazzi di cucina sono stati impegnati con la preparazione dei piatti fino al termine della cena di gala, mentre i ragazzi di sala si sono dedicati alla presentazione delle pietanze agli ospiti e alla mescita del vino.

Un grande elogio va anche ai docenti accompagnatori e preparatori, prof.ri Alfio La Spina e Rosario Cantarella per l’enogastronomia e prof. Bartolomeo Torrisi per il settore sala, che hanno seguito gli alunni in tutte le fasi della preparazione a questo concorso così prestigioso.

L’IPSSEOA di Giarre, ancora una volta, porta lustro al territorio etneo oltre i confini della regione e si mostra molto attento ad ampliare la propria offerta formativa con attività che valorizzino le eccellenze e che diano agli alunni grandi opportunità di confronto e di crescita.

Potrebbero interessarti anche