Catania
14°

Giardini Naxos: in arrivo nuovi punti di ricarica per le auto elettriche

Giardini Naxos: in arrivo nuovi punti di ricarica per le auto elettriche

Alla colonnina installata nei mesi scorsi nel quartiere Recanati se ne aggiungeranno altre a seguito di un protocollo d’intesa stipulato qualche giorno fa tra l’Amministrazione Comunale ed il Gruppo Enel

Giardini Naxos è uno dei Comuni italiani che maggiormente si sta impegnando a favorire l’utilizzo di autoveicoli elettrici, ottemperando alle direttive dell’Unione Europea ed alle conseguenti normative nazionali che, ormai da una decina di anni, impongono la riduzione delle emissioni nocive nell’atmosfera determinate dal traffico veicolare.

Già lo scorso anno l’Amministrazione Comunale naxiota ha aderito al sistema di infrastrutture intelligenti ideato dal Gruppo Enel per la ricarica dei veicoli elettrici stipulando un protocollo d’intesa che ha portato all’installazione di un’apposita colonnina nel quartiere turistico di Recanati.

A questa prima colonnina adesso se ne aggiungeranno delle altre a seguito di un nuovo protocollo d’intesa con la Società “Enel X Mobility s.r.l.” approvato nei giorni scorsi dalla Giunta Comunale giardinese.

La colonnina per la ricarica delle automobili elettriche nel quartiere Recanati

Come spiega il sindaco Nello Lo Turco, «in tutto il mondo il trasporto gommato continua  purtroppo a contribuire notevolmente all’inquinamento atmosferico, all’aumento delle emissioni di gas serra ed a numerosi altri impatti ambientali negativi. Incoraggiare e sostenere l’uso di automobili elettriche deve pertanto essere l’obiettivo futuro delle moderne società, ma per fare questo occorre che le nostre città siano attrezzate per fornire energia elettrica a questi veicoli di nuovissima generazione, che già si stanno diffondendo e che potrebbero diffondersi ancora di più, fino a sostituire del tutto i tradizionali veicoli a carburante. Una capillare presenza nei nostri territori delle colonnine di ricarica elettrica incentiverà dunque gli automobilisti a munirsi di questo tipo di mezzi non inquinanti».

Danilo Bevacqua, presidente del Consiglio Comunale naxiota, aggiunge che «queste operazioni non comportano alcun costo per il nostro Comune in quanto la realizzazione del punto di erogazione elettrica è totalmente a carico dell’Enel. Il Comune deve solo mettere a disposizione un’area di  parcheggio situata a meno di cinque chilometri dal casello autostradale ed in una posizione strategica che costituisca un punto di sosta ideale dove poter ricaricare il veicolo elettrico in una ventina di minuti durante un viaggio a lunga percorrenza. Ringraziamo, pertanto, il Dott. Stefano Terrana, referente di “Enel Italia” per gli affari territoriali in Sicilia, il quale ci guida in questa importante esperienza, ed il nostro sindaco Nello Lo Turco per essersi sin dal primo istante mostrato sensibile a questo tipo di virtuosa innovazione a salvaguardia dell’ambiente e della salute umana».

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: l’area per la ricarica delle auto elettriche a Giardini Naxos nel quartiere Recanati e nei riquadri, da sinistra, il sindaco Nello Lo Turco ed il presidente del Consiglio Comunale Danilo Bevacqua

Potrebbero interessarti anche