Catania
14°

Giarre, “ministranti sull’altare e nella vita di tutti i giorni”

Giarre, “ministranti sull’altare e nella vita di tutti i giorni”

Hanno inaugurato il nuovo anno pastorale, suggellando il loro impegno con una parola semplice, ma carica di tanto significato, quale “Eccomi!”, pronunciata davanti all’altare e all’intera comunità, i ministranti del gruppo parrocchiale “San Tarciso” di Giarre che, domenica scorsa, hanno rinnovato il proprio mandato di ministranti. Guidato dal giovane Paolo Musumeci, il gruppo, composto da numerosi bambini, ragazzi, giovanissimi e giovani, oltre ad animare la celebrazione eucaristica, ha rinnovato la propria disponibilità a servire il Signore non solo sull’altare, ma anche nella vita di tutti i giorni con l’entusiasmo di cui solo i ragazzi sono capaci.

A rafforzare la loro promessa, l’esortazione del celebrante, padre Alfio Licciardello, viceparroco e assistente spirituale del gruppo, che nell’omelia ha esclamato: “Ricordatevi che siete ministranti non solo sull’altare, ma anche nella vita di tutti i giorni se farete il primo passo verso chiunque ha bisogno di aiuto”.

«La nostra storia – spiega il capogruppo, Paolo – è una storia bella e lunga, per la quale non è facile stabilire un inizio in quanto negli anni, tanti ragazzi ne sono entrati a far parte e altrettanti hanno lasciato per variati motivi, primo fra tutti lo studio, poi le esigenze personali e, infine, la crescita. Per questo possiamo dire che ha molte sfaccettature. Ma, anzitutto, va detto che siamo un gruppo di amici, un gruppo di amici a cui piace servire Dio e, in modo specifico, sull’altare. Ogni anno – prosegue Paolo –, con molta gioia, torniamo a rinnovare la nostra promessa di servire Dio dentro e fuori la chiesa. Ovviamente, c’è chi in questo gruppo ha più anni alle spalle e, quindi, più esperienza utile ad educare i bambini e i ragazzi nell’arte di “fare il ministrante”, sono i giovani che, nonostante la maggiore età, sentono ancora forte il desiderio di accostarsi all’altare con grande fede e disponibilità, con l’idea di fare dei nostri ragazzi il futuro di questo gruppo, come hanno fatto con noi coloro che ci hanno preceduti ed educati, quando eravamo bambini. Insieme, noi giovani, cerchiamo di guidare i bambini e i ragazzi nel servizio ecclesiale, per la buona riuscita sia dei vari momenti importanti dell’anno liturgico, sia nelle normali messe domenicali. I bambini, in particolare, con grande entusiasmo, cercano di imparare piano piano tutto ciò che deve fare un ministrante e manifestano gioia, specie la domenica, nel servire la Messa. Tutto questo, ovviamente, sotto la guida del nostro parroco, don Nino Russo, e del nostro nuovo assistente Padre Alfio, sempre pronto a proporci nuove idee e nuove iniziative utili alla crescita fisica, sociale e spirituale del gruppo».

Rosalba Azzarelli

Potrebbero interessarti anche