Catania
16°

Catania, “Notte dei Ricercatori 2018”: l’informatica incontra i Beni Culturali

Catania, “Notte dei Ricercatori 2018”: l’informatica incontra i Beni Culturali

Per la prima volta in assoluto in una app turistica sono presenti i luoghi del quartiere San Berillo.

Durante la “notte dei ricercatori” tenutasi venerdì 28 settembre scorso presso il Monastero dei Benedettini, tra i tanti eventi della giornata i partecipanti hanno potuto assistere alla presentazione del progetto OPHeLiA (Organizing Photo Heritage in Literature and Art).

Il progetto si propone di sviluppare una riflessione teorica e metodologica sulle strategie di valorizzazione dei beni e delle attività culturali alla luce degli sviluppi delle Information and Communication Technologies (ICT).

I risultati del progetto confluiranno in una mappa geoculturale del quartiere San Berillo di Catania, che restituisce le stratificazioni visive, letterarie, sonore e performative del luogo attraverso il trattamento digitale e multimediale dei documenti testuali, sonori, visuali e fotografici.

Questo è stato realizzato in sinergia con il progetto Aroundly, app sviluppata dalla iInformatica, PMI innovativa siciliana, che ha come obiettivi quello della valorizzazione del territorio italiano mediante degli itinerari su misura modellati su gusti degli utenti. Grazie ad Aroundly ed al progetto OPHeLiA è stato introdotto, per la prima volta in assoluto, in una app turistica dei luoghi del quartiere San Berillo.

In particolare sono stati aggiunte tre nuove tappe all’interno degli itinerari di Aroundly della città di Catania: il Palazzo de Gaetani, la casa della scrittrice Goliarda Sapienza ed il famosissimo Cinema King. Tramite questi luoghi viene raccontata la storia della scrittrice e il suo legame con il quartiere e la città di Catania. Ulteriore momento di valorizzazione e innovazione della città di Catania.

Potrebbero interessarti anche