Catania
13°

Francavilla di Sicilia e la raccolta differenziata dei rifiuti: le domande dei cittadini

Francavilla di Sicilia e la raccolta differenziata dei rifiuti: le domande dei cittadini

Le abbiamo “girate” allo staff del sindaco Vincenzo Pulizzi per ottenere delle risposte al riguardo. Si è così appreso che gli avanzi dei cibi vanno immessi in buste biodegradabili, che pannolini e pannoloni potranno essere conferiti in qualsiasi giorno della settimana e che stanno per essere dislocati in paese appositi contenitori per batterie esauste, farmaci scaduti, escrementi canini e mozziconi di sigaretta

Di fronte al prospettarsi di una “novità” è più che normale che ci si sforzi di non trovarsi impreparati ad affrontare la situazione di cambiamento. E’ quanto stanno facendo in questi giorni i cittadini di Francavilla di Sicilia, Comune che a partire da lunedì prossimo, 1 ottobre, intraprenderà l’esperienza della raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta”.

In queste sere gli amministratori comunali, con in testa il sindaco Enzo Pulizzi, ed i rappresentanti della ditta che gestirà tale servizio hanno più volte incontrato la cittadinanza (nelle piazze, nell’aula consiliare “Falcone e Borsellino” ed al Cineteatro “Arturo Ferrara”) per pubblicamente illustrare le nuove modalità di conferimento dei rifiuti. Ed in questi giorni, presso la Tensostruttura “Vincenzo Leanza”, i cittadini francavillesi stanno ritirando i cinque contenitori assegnati ad ogni famiglia per la “differenziata”.

L’informazione al riguardo, tuttavia, non è mai abbastanza. Abbiamo dunque chiesto allo staff del sindaco Pulizzi di soddisfare alcuni legittimi interrogativi che alcuni lettori di Francavilla di Sicilia ci hanno rivolto dopo la pubblicazione del nostro servizio giornalistico di avantieri sull’imminente avvio della raccolta differenziata “porta a porta” nel Comune dell’Alcantara.

Di seguito le domande più ricorrenti e le relative risposte, gentilmente forniteci dal consigliere comunale Gianfranco D’Aprile, il quale ci ha anche anticipato che all’inizio del prossimo anno dovrebbe entrare in vigore la “Tarip”, ossia una tariffa che premierà, attraverso un risparmio in bolletta, i cittadini francavillesi che differenzieranno di più.

– I rifiuti vanno riposti nei contenitori in maniera “sfusa” oppure possono utilizzarsi delle buste?        

I rifiuti organici (prevalentemente gli avanzi di cibo) da conferire nel mastello di color marrone vanno messi in una o più buste biodegradabili, agevolmente reperibili nei supermercati. Nel contenitore di colore grigio (per il secco residuo), invece, si può utilizzare qualsiasi tipo di busta, mentre negli altri tre contenitori (ossia quelli per il vetro, la carta e la plastica-metalli) i rifiuti possono essere riposti senza buste.

– Le bottiglie, di plastica o di vetro, vanno gettate così come si trovano?

No: prima di essere gettate nel contenitore vanno sciacquate, a meno che non contenevano semplice acqua. Ed alle bottiglie di vetro va tolto il tappo in quanto solitamente costituito da un materiale (plastica, metallo, sughero, ecc.) che deve essere conferito in altri contenitori.

– Il conferimento dei pannolini e dei pannoloni, rientranti nel cosiddetto “secco residuo”, è ufficialmente fissato nella serata del giovedì. Ma questo tipo di rifiuto non può certo rimanere in casa per diversi giorni. C’è qualche soluzione alternativa al riguardo?

Questo tipo di rifiuto può essere lasciato in un sacchetto in un qualsiasi giorno della settimana, ma dietro comunicazione telefonica al numero verde 840-000429 oppure a quello del funzionario responsabile (Rosario Santamaria) 347-4090488.

– Cosa si prevede per il conferimento di rifiuti particolari, quali le batterie esauste, le medicine scadute ed i vestiti usati?

Per le batterie esauste verranno installati appositi contenitori in prossimità delle rivendite di tabacchi e delle edicole di giornali, così come appositi contenitori per le medicine scadute saranno piazzati in prossimità della farmacia e della parafarmacia presenti a Francavilla. Riguardo ai vestiti usati, essi possono essere gettati negli appositi cassonetti già dislocati in alcune zone del paese.

– In quale contenitore sarà possibile conferire le scatolette dei cibi per animali?

Queste scatolette, dopo averle sciacquate, vanno conferite nel contenitore di colore giallo per plastica e metalli. Ma a proposito di animali, in paese verranno dislocati degli appositi contenitori per gli escrementi canini e per il deposito dei piccoli rifiuti (tra cui le cicche delle sigarette) prodotti da chi si trova in strada.

– Il Comune di Francavilla di Sicilia e la ditta che curerà il servizio di raccolta differenziata saranno in grado di venire incontro a chi volesse organizzare una festa in famiglia (compleanno, anniversario, ecc.) con conseguente “iperproduzione” di rifiuti?  

Certamente. I tanti rifiuti prodotti durante tali festosi ed affollati eventi privati si potranno conferire presso il “C.C.R.” (Centro Comunale di Raccolta) che si sta predisponendo nella zona adiacente alla palestra comunale di Via Umberto.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO: uno dei recenti pubblici incontri con i cittadini francavillesi per spiegare loro il sistema di raccolta differenziata dei rifiuti   

Potrebbero interessarti anche