Catania
15°

A Calatabiano un defibrillatore per la sicurezza dei cittadini

A Calatabiano un defibrillatore per la sicurezza dei cittadini

Anche il Comune di Calatabiano ha aderito al progetto “Ti abbiamo a cuore”, realizzato dalla S.E.U.S, società che gestisce il 118 in Sicilia, e promosso dall’Assessorato Regionale della Salute, al fine di rendere le città e soprattutto i comuni siciliani privi di postazioni del 118 “cardioprotetti” e di ridurre, quindi, la mortalità per arresto cardiocircolatorio.

Questa mattina, infatti, il responsabile dell’area operativa regionale del 118, Nico Le Mura, ha consegnato all’amministrazione comunale un defibrillatore semi automatico (DAE) che è stato collocato all’esterno del palazzo municipale per fornire tempestivamente aiuto a chi ha subito un arresto cardiaco, in attesa che giungano gli operatori sanitari del 118.

La morte cardiaca improvvisa, il cui il decesso avviene entro 1 ora dall’insorgenza dei sintomi, colpisce ogni anno tra i 45.000 e i 60.000 italiani. Pertanto l’attivazione immediata dei soccorsi ed il precoce inizio delle manovre di rianimazione , grazie all’utilizzo del defibrillatore, sono condizioni necessarie per salvare la vita di una persona. Il defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) è uno strumento in grado di erogare una scarica elettrica. Si definisce “semi-automatico” in quanto il suo funzionamento prevede una prima fase automatica e una seconda fase manuale. In base al ritmo cardiaco del paziente, il DAE infatti determina in automatico se sia necessaria una scarica ed il suo eventuale voltaggio, ma poi è necessario un intervento manuale da parte di soggetti adeguatamente formati, come descritto nell’art. 1, comma 1 della legge del 3 aprile 2001, n. 120.

Presenti alla consegna di questa mattina: il sindaco, Giuseppe Intelisano; il responsabile dell’area operativa regionale del 118, Nico Le Mura; il comandante della polizia locale, Carmelo Paone, referente del progetto.

“La presenza di un defibrillatore a Calatabiano rappresenta una forma di sicurezza ulteriore per i nostri cittadini e visitatori”. Ha commentato il sindaco, Giuseppe Intelisano. “Sappiamo bene quanto un soccorso immediato, nei casi di arresto cardiaco, risulti fondamentale per salvare una vita umana. Per questo siamo orgogliosi di far parte di questo importante progetto, realizzato dall’Assessorato Regionale della Salute, che mira a rendere le nostre città più sicure e a proteggere la salute dei nostri cittadini nei casi di emergenza-urgenza.

Sono altresì orgoglioso perché i 5 soggetti formati in casi di intervento fanno parte del personale comunale, a dimostrazione della grande sensibilità dei nostri dipendenti che ringrazio per il loro impegno sociale. Credo che questo sia un bel messaggio per l’intera comunità calatabianese”.

Potrebbero interessarti anche