Catania
15°

Riposto, arriva la carta di identità elettronica

Riposto, arriva la carta di identità elettronica

Anche a Riposto sarà possibile avere la nuova carta di identità elettronica. Dal prossimo 13 settembre i cittadini potranno richiederla rivolgendosi al personale in forza all’Ufficio anagrafe del Comune di Riposto.
La carta di identità elettronica (C.I.E.) è finalizzata ad incrementare i livelli di sicurezza dell’intero sistema di emissione (anticlonazione e anticontraffazione in materia di documenti elettronici). È stata introdotta dall’art. 10, comma 3 del D.L. 78/2015 recante “Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali”, convertito dalla L. 6 Agosto 2015 N. 125, con funzioni di identificazione dei cittadini. Realizzata in materiale plastico e dalle dimensioni di una carta di credito, è dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell’identità del titolare, compresi elementi biometrici come la fotografia e le impronte digitali.
“Senza dubbio – afferma il sindaco Enzo Caragliano – si tratta di una vera rivoluzione tecnologica ed anche culturale. Anche i cittadini ripostesi potranno beneficiare del nuovo documento di riconoscimento elettronico che comporta una serie di importanti vantaggi. L’innovazione dei servizi è frutto di un complesso percorso che ci permette, di adeguarci alle disposizioni di legge così come accade nel resto d’Europa. Il plauso lo rivolgo ance ai dipendenti degli uffici demografici per l’efficienza con la quale hanno attivato in breve tempo un servizio così delicato e importante per i nostri residenti”.

“La nuova Cie aumenterà il livello di sicurezza del vecchio documento, adeguando così il nostro Comune agli standard europei – soggiunge l’assessore ai Servizi Demografici, Nella Casabella. La nuova tessera di riconoscimento prodotta dall’Istituto Poligrafico e dalla Zecca dello Stato, garantisce un livello di sicurezza molto alto e questo, in un’epoca dove la falsificazione, purtroppo, è all’ordine del giorno, risulta essere un passo avanti verso la sicurezza e la privacy di ciascun cittadino”.

Potrebbero interessarti anche