Catania
21°

Santa Domenica Vittoria: oltre quarant’anni di pallone in un giorno solo

Santa Domenica Vittoria: oltre quarant’anni di pallone in un giorno solo

Su iniziativa dell’ex dirigente Nino Mantineo, una cinquantina di “vecchie glorie” della locale Polisportiva, fondata nel 1975, si sono radunate in un agriturismo del centro nebroideo per un festoso incontro conviviale all’insegna di simpatici “amarcord” e prelibatezze enogastronomiche

Riunire quarantanove persone appartenenti a varie generazioni è stata la recente “impresa” del ragioniere Nino Mantineo, stimato funzionario comunale in pensione di Santa Domenica Vittoria ed abile organizzatore di eventi. Nei giorni scorsi, infatti, Mantineo si è fatto promotore del primo raduno delle “vecchie glorie” della “Polisportiva Santa Domenica Vittoria”, fondata il 28 agosto del 1975 e scesa in campo per la prima volta nel campionato 1977-1978 di Terza Categoria.

Una formazione della Polisportiva S. Domenica degli Anni Ottanta

La giornata è iniziata nel centro nebroideo con il raduno dei partecipanti in Piazza Marconi per poi proseguire nella lussureggiante contrada Pizzoleo, dove soci fondatori, dirigenti, giocatori e sostenitori della squadra hanno consumato un ricco e gustosissimo pranzo ai tavoli dell’accogliente azienda agrituristica “L’Eremo du Zu Paolo”.

Negli ambienti esterni del locale sono state esposte per l’occasione un centinaio di foto scattate negli anni alle formazioni calcistiche santadomenicesi nonché i trofei conquistati dalla locale Polisportiva nell’arco di un quarantennio.

Mantineo con i trofei conquistati dalla Pol. S. Domenica Vittoria

Al lauto pasto, all’insegna di pietanze tipiche locali sapientemente preparate dai coniugi Salvatore Caggegi e Rita Casella, hanno fatto seguito un intrattenimento musicale a base di karaoke ed i discorsi di rito, che hanno avuto come mattatore il sempre vulcanico ex sindaco di Santa Domenica Vittoria Salvatore Campione, che della Polisportiva è stato socio fondatore nonché allenatore.

L’organizzatore Nino Mantineo, ex vicepresidente e segretario della società calcistica, si è dichiarato soddisfatto della “rimpatriata”, «anche se – ha dichiarato – saremmo dovuti essere in novanta, ma tante “vecchie glorie” non son potute essere presenti per svariati e comunque giustificabili motivi.

«Avremmo voluto con noi pure coloro che, purtroppo, non sono più su questa terra, come il presidente Giovanni La Fornara, il vicepresidente Giuseppe Antonio Tripoli, l’allenatore Nino Salmeri ed il giocatore Antonio Pelleriti.

Da sinistra Nino Mantineo e Salvatore Campione

«Intanto, l’ottima riuscita di questa memorabile giornata si deve anche al prezioso aiuto fornitomi da Emilio Spartà, socio fondatore, dirigente e primo capitano della nostra squadra nel campionato d’esordio 1977-78.

«E ringrazio di vero cuore, ovviamente, tutti gli intervenuti tra soci fondatori (Salvatore Spartà, Tonino Lembo, Giovanni Croce, Nino Bonfiglio, Emilio Spartà, Nino Paratore e Salvatore Campione), dirigenti (Turi D’Amico, Carlo Bonfiglio, Turi Salpietro, Nino Fazio e Giovanni Pafumi), giocatori (Ciccio Salpietro, Nino Ganci, Mario Salmeri, Luigi Bonfiglio, Alberto Franchina, Michele Franchina, Salvatore Spartà di Silvio, Salvatore Spartà di Filippo, Alfredo Spartà, Nino Salmeri, Tanino Perdichizzi, Franco Pinzone, Roberto Salpietro, Pippo Abate, Daniele Franchina e Franco Spartà) ed i sostenitori (Francesco Croce, Turi Di Stefano, Turi Landro, Renato Di Vincenzo, Pietro Scuderi, Pippo Spartà, Nino Giardina, Turi Caggegi, Turi Salmeri, Giovanni D’Amico, Nino Patorniti, Pippo La Fornara e Giuseppe Salmeri)».

Attualmente la squadra di calcio della Polisportiva Santa Domenica Vittoria gioca nel campionato di Prima Categoria.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche