Catania
21°

Giarre, “Far West” in pieno centro: inseguimento e arresto “in diretta” VIDEO FOTO

Giarre, “Far West” in pieno centro: inseguimento e arresto “in diretta” VIDEO FOTO

VIDEO: INSEGUIMENTO E ARRESTO IN DIRETTA 

 

Inseguimento al cardiopalmo in pieno centro storico a Giarre, nella centralissima piazza Mons. Alessi, questa sera alle 21.30. Due giovani in sella ad una moto di grossa cilindrata non si sarebbero fermati all’alt imposto da una pattuglia dell’Arma in piazza Duomo e da qui sarebbe nato un pauroso inseguimento lungo la via Callipoli fin quando i due, seguiti da brevissima distanza dalla gazzella dell’Arma, hanno abbandonato per strada dopo un guasto al motore, in via Pirandello, la moto che oltretutto era priva di targa.

C’è stata anche una furibonda colluttazione tra i militari e due giovani, entrambi di Giarre  Antonino Musumeci, 25 anni e Andrea Michael Guardalà, 23 anni, noti alle forze dell’ordine, dopo il fermo hanno tentato l’impossibile pur di sfuggire alle manette. Sul posto sono poi arrivate altre pattuglie di rincalzo che hanno cinturato la zona bloccando i due.

Relativamente alla dinamica dell’accaduto, ancora ci sono molti punti oscuri. Pare che i due poco prima avessero avuto una discussione animata con altre persone e, transitando davanti al posto di controllo non si sarebbero fermati poiché il conducente senza patente e a bordo di una moto priva di targa e assicurazione. I due fuggitivi, come detto,  tra non poche difficoltà, sono stati poi ammanettati e condotti in caserma. La moto è stata posta sotto sequestro. Al termine degli adempimenti sono stati arrestati con l’accusa di lesioni, oltraggio, resistenza e danni. Entrambi sono stati condotti, su disposizione del magistrato di turno, agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo programmato per sabato alle 9.30.

LA NOTA DEI LEGALI

“I due arrestati hanno affidato la loro difesa allo studio legale Iofrida. Si occuperà di loro l’avv Vanessa Furnari, la quale sta valutando la versione dei fatti dei propri assistiti al fine di decidere la linea difensiva da assumere. Nessuna anticipazione sulla udienza di domani, che potrebbe anche concludersi con custodia in carcere dei due, ma pare che per entrambi dopo la udienza di convalida verranno richiesti termini a difesa utili per lo svolgimento di possibili indagini difensive”.

FOTOSTORY

Potrebbero interessarti anche