Catania
24°

I treni storici del gusto tra l’Etna e la Valle dell’Alcantara

I treni storici del gusto tra l’Etna e la Valle dell’Alcantara

Anche i Comuni di Francavilla di Sicilia, Randazzo e Bronte sono tra le mete degli itinerari ferroviari turistici organizzati dalla Fondazione “FS Italiane” e dalla Regione Siciliana con la collaborazione di “Slow Food”, in corso di svolgimento da qualche settimana lungo le tratte ferrate ricadenti in contesti ambientali particolarmente suggestivi

Anche la Valle dell’Alcantara e l’Etna rientrano da quest’anno nel ricco programma di treni storici e turistici che percorrono in determinate giornate le linee ferroviarie più suggestive e panoramiche della nostra isola.

L’edizione 2018 dell’iniziativa, voluta dalla Fondazione “FS Italiane” e dalla Regione Siciliana, reca la denominazione di “Treni Storici del Gusto” in quanto si avvale della collaborazione di “Slow Food Sicilia”, grazie alla quale i viaggiatori possono degustare gratuitamente, sia sul treno che a terra, le pietanze tipiche dei luoghi toccati.

Gli itinerari che attraversano i territori etnei ed alcantariani sono stati rispettivamente denominati “Treno del pistacchio e delle colture etnee” e “Treno della cucina di strada e dei riti del mare”.

Il primo parte alle ore 8,15 dalla stazione di Catania Centrale (il 18 agosto e l’8 settembre) e da Messina Centrale (l’11 ed il 25 agosto) per condurre i viaggiatori a Randazzo e Bronte.

Il “Treno della cucina di strada e dei riti del mare” inizia la propria corsa alle ore 9,35 da Catania Centrale e da Messina Centrale. In una delle stazioni intermedie i viaggiatori vengono trasferiti su di un bus riservato che li conduce alle Gole dell’Alcantara ed al Comune di Francavilla di Sicilia per poi rientrare intorno alle ore 19,00 alla stazione di partenza. Questo itinerario è già stato sperimentato con successo lo scorso 5 agosto e verrà replicato dopodomani, domenica 12 agosto, ed il 2 e 23 di settembre.

I treni utilizzati sono trainati da una locomotiva elettrica d’epoca e composti da carrozze “Centoporte” e della serie Bz45000 appartenenti al parco del materiale rotabile storico della Fondazione FS Italiane. Nel bagagliaio postale Anni Cinquanta è possibile visitare la mostra di foto storiche delle ferrovie Messina-Catania ed Alcantara-Randazzo allestita dalle associazioni “Ferrovia Valle Alcantara” ed A.F.S. (Associazione Ferrovie Siciliane).

Dell’esperienza si mostra particolarmente entusiasta Carmelo Magaraci, vicesindaco ed assessore al Turismo del Comune di Francavilla di Sicilia, dove nei giorni scorsi ha fatto tappa per la prima volta uno di questi itinerari ferroviari. «È un piccolo passo – dichiara al riguardo l’amministratore francavillese – verso un futuro turismo organizzato. Francavilla di Sicilia deve poter offrire un “pacchetto” che possa soddisfare i visitatori del nostro Comune. In questa direzione si sta lavorando in maniera minuziosa e continua da un anno, collaborando a tutti i livelli e con le varie istituzioni interessate. E presto ci saranno importanti novità».

I viaggiatori del treno storico ricevuti a Palazzo Cagnone

Oltre che dagli amministratori comunali, nella cittadina dell’Alcantara i viaggiatori del treno storico-turistico sono stati accolti anche dai rappresentanti dell’associazione “Ferrovia Valle Alcantara”, da alcuni dipendenti municipali, dai giovani del servizio civile e dalla volontaria Desirée Giusa.

Durante la tappa francavillese i visitatori sono rimasti particolarmente affascinati dalle bellezze del Convento dei Frati Cappuccini, del Palazzo Cagnone e dell’Antiquarium. Altre attrattive del luogo hanno inoltre potuto visionarle in un video promozionale realizzato dall’Ente Parco Fluviale dell’Alcantara. Molto gradito anche il momento degustativo delle prelibatezze enogastronomiche locali curato da Slow Food con la partecipazione di varie aziende agroalimentari del comprensorio che hanno messo a disposizione dell’iniziativa il meglio delle rispettive produzioni.

Come prima si accennava, il treno storico-turistico tornerà a fare tappa nella Valle dell’Alcantara (in particolare alle Gole di Motta Camastra ed a Francavilla di Sicilia) dopodomani, domenica 12 agosto, ed il 2 e 23 settembre.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: la degustazione a Palazzo Cagnone offerta ai viaggiatori del “Treno Storico del Gusto”

Potrebbero interessarti anche