Catania
20°

Francavilla di Sicilia: il sindaco Enzo Pulizzi soddisfatto dei suoi primi dodici mesi

Francavilla di Sicilia: il sindaco Enzo Pulizzi soddisfatto dei suoi primi dodici mesi

La fascia tricolore del Comune dell’Alcantara, insediatasi l’estate scorsa, ha presentato la relazione sul suo primo anno di gestione amministrativa, evidenziando gli obiettivi raggiunti, tra cui la riattivazione della tensostruttura “V. Leanza”, la bonifica dell’area degli scavi archeologici, la riorganizzazione degli uffici municipali ed il convenientissimo accordo finanziario sul parco eolico

Prima di andare in ferie, il sindaco di Francavilla di Sicilia, Enzo Pulizzi, ha tracciato un bilancio del suo primo anno di gestione amministrativa del Comune dell’Alcantara redigendo un’apposita relazione, che ha anche illustrato ai suoi concittadini alcune sere fa in occasione di un pubblico incontro.

Delle iniziative portate a compimento, il primo cittadino francavillese si è mostrato particolarmente orgoglioso della ristrutturazione e messa in sicurezza della tensostruttura sportiva “Vincenzo Leanza”, riaperta al pubblico così come altri angoli ricreativi del paese (in particolare Villa Wojtyla ed il Giardino della Vita) prima inaccessibili.

Col supporto del Parco Archeologico “Naxos – Taormina” è stata inoltre bonificata l’area degli scavi archeologici, la cui copertura era stata distrutta dalla nevicata del gennaio 2016.

Posti in essere anche diversi interventi di manutenzione delle reti idrica ed elettrica finalizzati a limitare gli atavici black out e disservizi causati dai vetusti impianti.

Ed a proposito di impianti, il sindaco Pulizzi ha anche accennato al parco per la produzione di energia eolica ricadente nel territorio comunale che, in forza di un accordo transattivo con la relativa società approvato nei mesi scorsi dal Consiglio Comunale, porterà nelle casse dell’ente un ingente afflusso di denaro a titolo di risarcimento per il danno ambientale, ossia 490mila euro per il pregresso nonché successivi versamenti periodici dell’ammontare di 75mila euro cadauno per i prossimi quattordici anni.

Tra gli altri obiettivi raggiunti, il primo cittadino ha evidenziato l’avvio del nuovo servizio “A.R.O.” di raccolta e smaltimento dei rifiuti, il riconoscimento di numerosi debiti fuori bilancio, gli interventi di manutenzione dei locali della mensa scolastica, il potenziamento del servizio di assistenza domiciliare per gli anziani, l’istituzione dell’Antenna “Eurodesk” a supporto degli studenti, la riattivazione dei bagni ecologici al servizio del mercato settimanale di Viale Europa, l’installazione nelle strade del paese delle targhe artistiche di toponomastica giacenti da circa un decennio nei depositi comunali ed il recupero delle antiche tradizioni locali attraverso l’organizzazione delle fiere zootecniche periodiche e gli incontri con le scolaresche per far conoscere alle giovani generazioni il glorioso passato di Francavilla.

Per quanto concerne l’organizzazione degli uffici municipali, l’Amministrazione Pulizzi ha provveduto a ridurre da sei a tre le aree funzionali-organizzative nell’ottica sia di un risparmio di risorse finanziarie e sia di una razionalizzazione dell’attività burocratica, che è stata anche “snellita” grazie all’acquisto di un software (denominato “Halley”) per la gestione dei vari servizi, mentre prima si utilizzavano programmi informatici diversi con conseguenti “difficoltà di comunicazione” tra i vari uffici.

Al municipio di Piazza Annunziata la “spending review” non ha risparmiato nemmeno i servizi di telefonia fissa ed Adsl, sino ad oggi costati all’ente circa cinquemila euro a bimestre, un canone che Pulizzi conta di ridurre affidandosi quanto prima ad un altro gestore.

«Come si può constatare – ha concluso il sindaco Enzo Pulizzi – i vari obiettivi del programma politico-amministrativo che il sottoscritto ed il gruppo “La Svolta” abbiamo presentato un anno fa all’elettorato francavillese cominciano ad essere centrati, anche se siamo ancora all’inizio di un lungo percorso. Intanto, per quanto realizzato in questo primo anno desidero ringraziare di vero cuore tutti coloro i quali ci hanno collaborato, a cominciare da quei tanti cittadini che volontariamente e disinteressatamente si sono messi a disposizione della nostra comunità nei momenti di bisogno. La mia gratitudine va inoltre ai dipendenti comunali, alla Parrocchia “S. Maria Assunta”, alle associazioni locali, agli organismi comprensoriali come l’Unione dei Comuni “Via Regia dell’Alcantara” e l’Ente Parco Fluviale, ed ovviamente agli assessori ed a tutti i consiglieri comunali, che svolgono un attento lavoro di studio e controllo. Una menzione particolare va ai consiglieri del gruppo di maggioranza “La Svolta”, che si prodigano quotidianamente per risollevare le sorti del nostro paese».

Nella relazione sul primo anno di attività amministrativa, il sindaco Pulizzi ha anche accennato a quelli che saranno gli obiettivi da perseguire nel prosieguo della sua gestione ed alle progettualità avviate in questi mesi e che dovrebbero quanto prima cominciare a produrre i loro frutti. Ma di ciò ci occuperemo in un prossimo servizio giornalistico.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche