Catania
23°

Dissesto, domani, lunedì, la resa dei conti. Tensione tra i consiglieri. Prima riunione alle 9

Dissesto, domani, lunedì, la resa dei conti. Tensione tra i consiglieri. Prima riunione alle 9

Domani giornata campale per i consiglieri giarresi alle prese con la “bomba” dissesto. Il malumore è altissimo. I consiglieri hanno mostrato il proprio rammarico per la mancata comunicazione della nota della Regione tenuta segreta per lunghe ore, salvo poi diramare una nota stampa, evidenziando solo le riflessioni del sindaco che ha cripticamente accusato non meglio identificati soggetti che avrebbero accelerato le procedure burocratiche per la formalizzazione del dissesto. Alle 9 di domani il presidente del Consiglio Longo ha convocato una riunione urgente con tutti i consiglieri per fare il punto sulla situazione. Sarà quella l’occasione per guardarsi in faccia e decidere come procedere.

I tempi sono strettissimi e se i consiglieri non vogliono andare a casa, entro il 17 prossimo dovranno adottare la delibera di dissesto, trasmettendola, entro la stessa data, all’assessorato regionale, pena la nomina del commissario ad acta e l’azione sostitutiva per l’appunto, con l’avvio della procedura di scioglimento per il solo Consiglio comunale. Frattanto, segretamente, c’è pure chi si affanna a raccogliere le necessarie firme per la sfiducia al sindaco.

La mozione è stata già redatta e nello spazio ancora bianco, in fondo al foglio, mancano le firme dei consiglieri che dovranno sancire la fine ingloriosa dell’amministrazione D’Anna. Sulla delicata questione il ragionamento sulle strategie da adottare risulta condizionato dalle ipotesi in campo sul post D’Anna. La domanda che molti si pongono è: sfiduciamo il sindaco e poi? Chi candidiamo dopo? Un dilemma non da poco, se è vero che le lacerazioni all’interno del centro destra  permangono in ragione di una convergenza inesistente su un potenziale candidato unico. Sullo sfondo qualche veto di troppo su alcuni nomi che insistentemente girano generando sussulti.  Ragionamenti, dicevamo, per ora premature, sotto l’ombrellone di una estate che si preannuncia molto calda, come se gia non bastassero le alte temperature.

Tornando agli appuntamenti di domani, oltre alla riunione convocata dal presidente Longo, alle 17 è stata programmata quella della commissione Finanze. Alla seduta è stato invitato a partecipare il Collegio dei revisori dei Conti. Frattanto, proprio il presidente della commissione Finanze Giannunzio Musumeci, coglie l’occasione per attaccare frontalmente il sindaco. “Trovo davvero incomprensibile il tentativo di tenere nascosta la lettera dell assessorato e poi, una volta capito che la voce si era sparsa,uscirsene con una nota dal sito del Comune senza informare i consiglieri comunali che quel dissesto devono votarlo.  Ingiustificabile, quindi, il mancato garbo istituzionale  che ha fatto si che i consiglieri abbiano appreso della missiva dalla stampa”.

Mario Previtera

Potrebbero interessarti anche