Catania
22°

Marco Falcone tra le sensazioni di “Dicembre” e l’appassionata estate di “Ritratto di te”

Marco Falcone tra le sensazioni di “Dicembre” e l’appassionata estate di “Ritratto di te”

E’ uscito da qualche giorno il secondo singolo del giovane cantautore di Castelmola con radici a Graniti. E’ una canzone pensata per la bella stagione, ma che l’intenso e delicato testo da lui scritto, l’armoniosa musica del maestro Alberto De Sanctis e gli arrangiamenti essenziali ed eleganti di Giuseppe La Spada non fanno scadere affatto nella banalità

Un brano “progettato” per l’estate, ma che va oltre la solita ammiccante canzonetta “balneare”: è “Ritratto di te” di Marco Falcone, ventiseienne cantautore di Castelmola, ma con origini granitesi dal lato paterno, alla sua seconda esperienza discografica.

Questo suo nuovo singolo, uscito da qualche giorno, vuol essere una delicata ed al contempo intensa esaltazione della donna amata.

Il testo è stato scritto dallo stesso Falcone, mentre la musica dal maestro Alberto De Sanctis del Teatro dell’Opera di Roma. Gli arrangiamenti, trascinanti pur nella loro essenzialità, sono stati curati dalla “Megalith Music” di Giuseppe La Spada.

Con lo stesso team il giovane cantautore molese aveva realizzato nello scorso autunno il suo singolo d’esordio intitolato “Dicembre”, brano anch’esso di eccellente fattura sia sotto l’aspetto della scrittura dei testi, molto poetici e mai scontati, e sia sotto il profilo della tessitura musicale.

«Tra il mio primo lavoro dei mesi scorsi e questo nuovo – dichiara Marco Falcone – intercorrono parecchie differenze dal punto di vista dello stile e delle atmosfere. Con “Ritratto di te” abbiamo pensato ad un brano adatto alle vacanze e, quindi, ad accompagnare serate estive e pomeriggi in spiaggia, ma che comunque non fosse banale. Devo dire che il risultato finale si avvicina molto al nostro progetto iniziale. Stavolta, oltre al testo, ho curato personalmente anche la regia del relativo videoclip insieme al mio carissimo amico e compagno di studi Mirko Marras. Intanto, come credo succeda a tutti quelli che fanno questo mestiere, anch’io sono particolarmente emozionato per l’uscita di questo nuovo pezzo. Si prova una speciale sensazione, infatti, nel condividere col pubblico un qualcosa (ossia la canzone) che prima viveva solo in te. Ed è anche affascinante mettere in conto che quella miscela di parole e musica con cui l’artista racconta una sua storia, possa essere avvertita in maniera diversa da un ascoltatore all’altro sulla base del proprio vissuto e del proprio stato d’animo».

Con Marco Falcone ci troviamo quindi in presenza di un creativo dalla spiccata sensibilità e che, nonostante la giovanissima carriera, mostra già una notevole maturità artistica, preludio per futuri meritati successi.

Queste prime due “perle” di una produzione che si preannuncia interessante, si collocano nel miglior solco della canzone d’autore.

Rodolfo Amodeo

 

CLICCA QUI PER VISIONARE IL VIDEOCLIP DELLA CANZONE “RITRATTO DI TE” DI MARCO FALCONE

 

CLICCA QUI PER VISIONARE IL VIDEOCLIP DELLA CANZONE “DICEMBRE” DI MARCO FALCONE

 

FOTO: Marco Falcone in primo piano e, sullo sfondo, una scena del video ufficiale di “Ritratto di te”

Potrebbero interessarti anche