Catania
14°

Svolta Napoli: arriva Ancelotti!

Svolta Napoli: arriva Ancelotti!

Dopo tanti troppi giorni turbolenti, il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha deciso: basta tira e molla con Maurizio Sarri e virata deciso verso uno degli allenatori più vincenti attualmente in attività: Carlo Ancelotti.

L’ex allenatore di Juventus, Milan, Chelsea, Paris Saint Germain e Real Madrid arriva dunque al Napoli per una squadra che ha una incredibile fame di vincere. Il triennio “sarriano” ha portato un gioco fantastico, invidiato da tutta Europa ma zero titoli come direbbe lo “special one” José Mourinho.

E dunque la società ha deciso di indirizzarsi  verso il vincitore di tre Champions League (l’unico con due squadre diverse) e svariati titoli nazionali e siamo certi che in tanti a Napoli già scommettono, magari con un codice promozionale snai, che l’anno prossimo sarà quello giusto per aumentare il palmares della squadra magari anche in campo internazionale.

Oltre ad essersi accordati su un ingaggio da top manager, ad avere con sé il suo staff di fiducia (che include anche il figlio ed il genere), Carlo Ancelotti ha voluto garanzie tecniche da ADL. Nella lista degli assoluti incedibili ci sarebbero Koulibaly, Insigne, Zieliński, Ghoulam, Albiol e Milik. Si fa più possibilista il tecnico emiliano su Callejon e Mertens e sembra poi aver già dato via libera alla cessione di Jorginho con cui il Napoli farebbe un’importante plus valenza. Da valutare anche Hamsik in procinto di prendere in considerazione offerte stratosferiche dal punto di vista economico provenienti dal campionato partenopeo.

Ma i tifosi partenopei sognano con i primi nomi che si fanno per gli acquisti: in attacco si parla niente meno che di Karim Benzema del Real Madrid. In alternativa l’altro nome è quello di Super Mario Balotelli. A centrocampo si ipotizza che dal Bayern Monaco possa invece arrivare Arturo Vidal. L’ex juventino rappresenterebbe anche una rivalsa nei confronti del percorso inverso che ha compiuto Gonzalo Higuain.

E poi c’è la questione portiere: con Pepe Reina sicuro partente i nomi che si fanno per la sua eredità sono tre: Rui Patricio, Leno e con Ancelotti si riapre anche la pista che posta a Mattia Perin, contattato anche dalla Juventus ma per fare il dodicesimo.

Una nuova era dunque si sta per aprire all’ombra del Vesuvio: di certo per sostituire un tecnico amatissimo dalla piazza come Maurizio Sarri, De Laurentiis doveva puntare molto in alto e difficilmente i tifosi potevano chiedere di meglio rispetto a Carlo Ancelotti.

La sfida alla Juventus dunque ricomincia da un allenatore che non ha mai nascosto di non amarw particolarmente la vecchia signora tanto da scrivere nella sua biografia: ”la Juventus era una squadra che non avevo mai amato e che probabilmente non amerò mai, anche per l’accoglienza che qualche mente superiore mi riserva ogni volta che torno. Per me è sempre stata una rivale. La Juventus era un ambiente totalmente nuovo per me. Non mi sono mai sentito a casa, mi sembrava di essere l’ingranaggio di una grande azienda. Per il sentimento, prego, rivolgersi altrove”.

Parole che per i tifosi napoletani saranno sicuramente miele: ci aspettiamo un’accoglienza davvero trionfale per la sua presentazione in tuta azzurra.

Potrebbero interessarti anche