Catania
24°

Riposto, raccolta differenziata: numeri da Comune virtuoso

Riposto, raccolta differenziata: numeri da Comune virtuoso
Il Comune di Riposto, in ragione di una brillante performance della raccolta differenziata che supera il 40%, non rientra nella potenziale “black list” di Comuni siciliani che, non avendo raggiunto entro il 31 maggio 2018 il 35%, rischiano una stangata con ricaduta sulla Tari. Lo prevede l’«Avviso pubblico esplorativo» dell’11 maggio scorso già pubblicato sul sito della Regione dal dipartimento regionale Acqua Rifiuti, a firma del direttore Salvatore Cocina, nel quale si rimarca che «con ordinanza n.3 dell’8 marzo il presidente della Regione ha infatti imposto ai Comuni, fermo restando l’obiettivo del 65% , l’obbligo più cogente di raggiungere entro il 31 maggio un valore intermedio di differenziata, pari almeno al 35%».
 «Il presidente della Regione – si legge nell’avviso – ha inoltre disposto che il dipartimento dovrà contingentare ai Comuni il Rur da conferire in discarica nella misura massima del 70% del quantitativo totale prodotto nel periodo di riferimento. Da ciò ne consegue che i comuni che non raggiungono il 35% di differenziata entro la data saranno autorizzati a conferire nelle discariche una quantità di rifiuti non superiore al 70%. Le quantità eccedenti (peraltro prodotte in violazione alla norma sull’obbligo della differenziata) saranno pertanto quelle che dovranno essere smaltite fuori Regione».
Il sindaco di Riposto Enzo Caragliano rimarca la propria soddisfazione “ per i risultati conseguiti, oltre il 40% e che continuano a consolidarsi. Sono ben felice che la mia città rientra in quell’elenco di Comuni virtuosi che non subiranno alcun aggravio nei costi della Tari per sostenere i costi per lo smaltimento e trasporto dei rifiuti al di fuori della regione siciliana.
Si tratta, quindi, di un grande risultato che premia la nostra comunità ed in particolare i tanti cittadini che quotidianamente contribuiscono alla fattiva raccolta differenziata”.

Potrebbero interessarti anche