Catania
33°

Giarre, immobili chiusi proposta di incentivazione per rilanciare la città

Giarre, immobili chiusi proposta di incentivazione per rilanciare la città

Rimane ancora imprigionato dalla burocrazia il regolamento dei “dehors” e, a parere della presidente della V Commissione consiliare Giusi Savoca che sta approfondendo il tema, i tempi dell’approvazione, al netto dei correttivi che si intendono apporre, sono molto stretti.

“L’estate è ormai alle porte  – rimarca il consigliere Savoca – ed è mia intenzione chiedere all’amministrazione di concedere a chi ne facesse richiesta, previa autorizzazione gratuita, l’utilizzo degli spazi esterni al solo fine di incentivare l’economia giarrese e il turismo.

Allo stesso modo, nell’ottica di riqualificare il centro storico, è in fase di preparazione un atto di indirizzo all’amministrazione per rivitalizzare alcune precise aree urbane, in particolare piazza De Andrè (quartiere Camposanto vecchio), piazza Arcoleo, l’ex pescheria di via Calderai. All’amministrazione comunale – soggiunge la Savoca – chiederemo di convocare i proprietari dei vari immobili disabitati, di botteghe chiuse da lungo tempo, che ricadono in queste precise aree, chiedendo di metterli in vendita e dare la possibilità a chi volesse aprire una nuova attività di farlo garantendo, nel contempo, sgravi e facilitazioni”.

Potrebbero interessarti anche