Catania
15°

Chiusura Ipab Marano. La IV Commissione chiede gli atti contabili

Chiusura Ipab Marano. La IV Commissione chiede gli atti contabili

La IV Commissione consiliare presieduta da Giuseppe Leotta, dopo la repentina decisione di chiudere la storica Ipab giarrese Marano, ha programmato una seduta per fare il punto, convocando l’assessore alle Politiche sociali Enza Rosano.

Nel corso del confronto, si è appreso delle insormontabili difficoltà del consiglio di amministrazione dell’Ipab nell’ammortamento del pesante disavanzo per oltre 600 mila euro, oltre ai decreti ingiuntivi di alcuni creditori che hanno paralizzato il già precario quadro contabile.

A tal proposito la IV Commissione ha anticipato l’intenzione di richiedere al consiglio di amministrazione dell’Ipab di fornire la documentazione contabile che attesta la grave situazione gestionale anche per comprendere le origini che hanno determinato i debiti, cristallizzando una somma considerevole.

“Per venerdì prossimo – afferma il presidente della IV Commissione Giuseppe Leotta – ho richiesto la presenza del presidente del cda dimissionario, Sebastiano Russo, al quale, in sede di commissione, vogliamo chiedere cosa ha ereditato dalle precedenti gestioni al suo insediamento, nel gennaio 2017”.

Altro punto focale della seduta, la mancata fusione tra le due Ipab giarresi “Marano” e Bonaventura”, fortemente auspicata dallo stesso consiglio di amministrazione dell’istituzione filantropica che avrebbe di certo consentito, alienando qualche cespite non strategico, di potere finanziare il pagamento dei debiti pregressi, ipotesi sulla quale ha sollevato perplessità giuridiche la Curia di Acireale; quesiti ai quali la Regione, ad oggi, non ha ancora fornito alcuna risposta.

Ma. Prev.

Potrebbero interessarti anche