Catania
15°

Il Comune di Riposto aderisce ai cantieri lavoro per disoccupati finanziati dalla Regione

Il Comune di Riposto aderisce ai cantieri lavoro per disoccupati finanziati dalla Regione

L’Amministrazione comunale di Riposto sulla scorta di una nota dell’assessorato regionale alla Famiglia intende aderire al bando che finanzia i cantieri lavoro per disoccupati da istituire ai sensi dell’art.15 comma II della Legge regionale 17 marzo 2016 n.3 disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2016, legge di stabilità regionale. I termini per comunicare l’adesione scadono il 15 marzo prossimo. L’amministrazione nelle more di ottenere dalla Regione le successive comunicazioni circa l’entità dello stanziamento e tipologia di intervento contemplati nei cantieri lavoro, avvalendosi del coordinamento dell’ing. Orazio Di Maria (UTC) con il supporto tecnico dell’ing. Mario Calderone, nel quadro di alcuni interventi di riqualificazione urbana, ha individuato una serie di priorità, tra cui la sistemazione viali interni della villa comunale Pantano, la realizzazione di belvedere in alcuni tratti del lungomare Riposto Torre Archirafi; ripristino pavimentazione piazza antistante la stazione ferroviaria di Carruba; riqualificazione aree a verde via Viola a Torre; interventi per attrezzare area a verde destinata per scopi di protezione civile nei pressi del centro sportivo di Archi; manutenzione vialetti interni cimitero comunale; sistemazione dei muretti e aree a verde a supporto dei punti prelievo acqua oligominerale esistenti in via Vespri e via Pio La Torre.
Si attendono adesso dalla Regione successive comunicazioni, in relazione a detti cantieri, consentendo all’Ufficio tecnico comunale di approntare i progetti da finanziare
“Riteniamo fondamentale aderire al bando regionale dei cantieri che, come dimostrato anche nel recente passato, con la concessione di analoghi fondi – afferma il sindaco Enzo Caragliano – consente da un lato alla città di ottenere una serie di importanti e mirati interventi di riqualificazione, a beneficio ella collettività e, nel contempo, detti cantieri, rappresentano una boccata d’ossigeno per tanti disoccupati considerata la difficile congiuntura economica che interessa un gran numero di cittadini”.

Potrebbero interessarti anche