Catania
16°

Al Massimino arriva il Cosenza, per continuare a rincorrere il Lecce

Al Massimino arriva il Cosenza, per continuare a rincorrere il Lecce

Il Catania continua la sua rincorsa al Lecce capolista. La squadra allenata da Cristiano Lucarelli si trova a 4 punti dalla squadra in questo momento prima in classifica e, qualora il risultato della compagine pugliese – impegnata a Bisceglie – non dovesse essere positivo, potrebbe accorciare in classifica e continuare a sperare nella promozione diretta, senza dover passare dai sempre imprevedibili playoff.

Nelle ultime 5 giornate il Catania ha conquistato 10 punti. L’unica nota stonata è stata l’inaspettata sconfitta casalinga con la Casertana. Gli uomini di Lucarelli vengono da 2 vittorie e 1 pareggio, conquistato tra l’altro proprio in casa del Lecce capolista. Se la statistica viene ampliata alle ultime 10 partite, il Catania è la squadra che ha fatto più punti dopo il Lecce, ben 20, con 6 vittorie, 2 pareggi e 2 sole sconfitte. La squadra siciliana, dunque, vuole continuare questo trend e ha l’occasione di farlo al Massimino. Anche il nuovo acquisto Argurio è stato chiaro a margine della presentazione dei nuovi acquisti: “Contro il Cosenza serve il calore dei tifosi”. Nelle ultime cinque partite casalinghe, sono arrivate 3 vittorie, 1 pareggio e una sconfitta per i rossoblu, quella già citata contro la Casertana, mentre contro il Matera, impattarono 1-1. Insomma, domani uno stadio caldo potrebbe essere la chiave per vincere il match.

Serve il supporto del pubblico anche perché i precedenti non sono piacevoli per gli uomini di Lucarelli. L’ultimo scontro è dello scorso 22 novembre, quando i calabresi eliminarono il Catania nella fase a eliminazione diretta della Coppa Italia, vincendo proprio al Massimino per 2-1. Anche nell’arile del 2017 il Cosenza espugnò Catania con un secco 2-0 firmato Letizia e Statella. In generale, nella storia dei due club il Catania non ha mai vinto in casa contro il Cosenza, ma al massimo pareggiato, caso avvenuto in una sola occasione, cioè nello 0-0 dell’ottobre 2015. Le uniche vittorie siciliane sono arrivate lontano dal Massimino, in Calabria, nello scorso settembre (0-1, gol di Mazzarani), e nel dicembre 2016, per 2-1, anche in quest’occasione decisivo Mazzarani. Necessaria, dunque, un’inversione di tendenza.

Per i bookmakers, invece, c’è poca storia. La posizione in classifica – si affrontano la seconda e la sesta -, i punti di distacco (ben 14) e le ambizioni del Catania portano i rossoblu ad essere in netto vantaggio. La quota, secondo il tabellone settimanale sulla Serie C proposto da Sports Bwin, è di 1.62, contro la possibilità di una vittoria corsara, che viene pagata 5 volte la posta. Il pareggio, invece, è dato a 3.40. E per quanto concerne la possibilità di fare gol? Non si crede che entrambe le squadre segnino durante il match, visto e considerato che la quota in questione è data a 2.30, meno favorita rispetto al No Goal, pagato a 1.55, ugualmente a quanto concerne l’Under 2.5, mentre l’Over ha la stessa quota del Goal/Goal, cioè 2.30 come ribadito in precedenza.

Il giudice supremo, come sempre, sarà il campo. Il Catania cerca disperatamente di prendere il Lecce: per farlo deve sfidare anche la storia.

Potrebbero interessarti anche