Catania
19°

Giarre, rifiuti nel caos. Ugl conferma sciopero per il 16 febbraio

Giarre, rifiuti nel caos. Ugl conferma sciopero per il 16 febbraio

In una nota trasmessa al sindaco di Giarre la Segreteria Provinciale UGL – Federazione Igiene Ambientale, preso atto che, gli operatori ecologici del cantiere di Giarre, dipendenti della ditta DUSTY, a tutt’oggi vantano spettanze già maturate e non retribuite; considerato che gli operatori debbono essere retribuiti entro e non oltre giorno 15 del mese successivo a quello lavorato (C.C.N.L.), l’organizzazione sindacale a far data dal 4 febbraio annuncia di avere proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale operante nel territorio del Comune di Giarre.

“Si fa presente che a causa dello stato di agitazione – si legge nella nota sindacale dell’Ugl – saranno sospesi tutti i  servizi straordinari diurni, notturni e festivi.  Inoltre, non avendo certezza sulle retribuzioni future, con la presente si preavvisa che, qualora i lavoratori non percepiranno regolarmente le spettanze maturate come previsto contrattualmente, la scrivente organizzazione sindacale indice una giornata di sciopero.  Pertanto, con la presente si intende attivata la procedura di raffreddamento”.

L’Ugl nella nota ha inoltre richiesto al sindaco una “urgentissima convocazione tra le parti, al fine di esperire la citata procedura di raffreddamento. Lo sciopero rimane quindi confermato per venerdì 16 febbraio, eventuali disservizi, che potrebbero verificarsi, non sono imputabili agli operatori. Nella giornata di sciopero saranno garantiti i servizi previsti dalla normativa vigente”.

 

Potrebbero interessarti anche