Catania
28°

Giardini Naxos: cultura condivisa ed alla portata di tutti con “Librincircolo”

Giardini Naxos: cultura condivisa ed alla portata di tutti con “Librincircolo”

Grazie al progetto promosso dal gruppo civico “Naxos in Movimento”, i cittadini della prima colonia greca di Sicilia avranno gratuitamente a disposizione dei volumi da ritirare ed, una volta letti, restituire nei luoghi pubblici e nelle attività commerciali che aderiscono all’iniziativa, ufficialmente presentata ieri pomeriggio in un noto ritrovo

In un periodo storico in cui si investe sempre meno nella cultura, il gruppo civico “Naxos in Movimento”, costituitosi nei mesi scorsi nella prima colonia greca di Sicilia, si fa promotore di una lodevole iniziativa “controcorrente” che è stata tenuta a battesimo ieri pomeriggio presso un noto ristorante giardinese.

L’obiettivo è quello di incentivare la lettura dei libri di qualsiasi genere (narrativa, saggistica, poesia, ecc.) che i cittadini potranno donare per poi essere distribuiti in dei punti di condivisione, come luoghi pubblici ed esercizi commerciali disposti ad aderire all’iniziativa, dove altri cittadini potranno a loro volta prenderli in prestito.

“Librincircolo Giardini Naxos” è la denominazione data a tale progetto culturale, che si ispira alla buona pratica già sperimentata con successo a Messina grazie all’impegno, tra gli altri, di Marco Oriolesi ed Angela Raffa, presenti all’evento di lancio di ieri nel corso del quale gli esponenti di “Naxos in Movimento” (ossia Nino Bruno, Giuseppe Leotta, Mario Ianniello, Valerio Gullotta, Giuseppe Scalise, Pippo Gianluca Calà e Salvatore Stracuzzi) hanno raccolto circa centocinquanta volumi, in parte donati dai cittadini giardinesi ed in parte da “Librincircolo Messina”.

Come hanno spiegato i promotori dell’iniziativa, il prestito dei libri è gratuito e non prevede alcun onere di registrazione né tempistiche specifiche di restituzione, anche se ogni volume verrà timbrato ed etichettato. Una volta terminata di leggere, la pubblicazione va riportata nello stesso punto in cui era stata presa.

Entro i prossimi dieci giorni i membri di “Naxos in Movimento” contano di individuare i primi punti di condivisione. Gli stessi si sono anche dichiarati disponibili a ritirare personalmente i libri recandosi a casa dei rispettivi donatori.

«Abbiamo deciso di scommettere sull’educazione alla lettura – hanno sottolineato gli artefici di “Librincircolo Giardini Naxos” – perché è da essa che dipende la crescita umana di ciascuno. Ognuno di noi ha una sola vita, ma ad ogni libro che leggiamo è come se se ne aggiungesse sempre una nuova in quanto leggendo abbiamo la possibilità di vivere le esperienze e recepire il sapere che l’autore di un testo trasferisce nelle pagine della sua opera».

Rodolfo Amodeo

 

FOTO: rappresentanti del gruppo civico “Naxos in Movimento” e di “Librincircolo Messina” alla presentazione di ieri pomeriggio    

Potrebbero interessarti anche