Catania
18°

Graniti: in coma diciassettenne colpito da meningite di tipo “C”

Graniti: in coma diciassettenne colpito da meningite di tipo “C”

Il giovane, dopo aver accusato febbre altissima e convulsioni, è stato ricoverato d’urgenza nei giorni scorsi all’ospedale “Barone Romeo” di Patti

Per la comunità di Graniti il nuovo anno non è certo iniziato nel migliore dei modi. Nel piccolo centro della Valle dell’Alcantara c’è infatti molta apprensione per le sorti di un diciassettenne del luogo colpito da meningite da meningococco di tipo “C”.

Il giovane è attualmente in coma all’ospedale “Barone Romeo” di Patti (nella foto), dove è stato ricoverato d’urgenza nei giorni scorsi dopo aver accusato febbre altissima e convulsioni, inizialmente attribuite ad una comune influenza.

Il caso ha destato parecchio allarme tra i cittadini granitesi, molti dei quali hanno iniziato la profilassi antibiotica o prenotato la vaccinazione per i propri bambini.

Peraltro è ancora vivo lo spiacevole ricordo di quanto accaduto nei mesi scorsi nel vicino Comune etneo di Mascali, dove la meningite (sia pur di ceppo differente) è costata la vita ad un bambino di quattro anni.

Gli esperti fanno comunque sapere che il meningococco, ossia il batterio che causa la meningite (infezione delle membrane che avvolgono il cervello), non si trasmette per via aerea a grandi distanze, bensì attraverso le goccioline emesse tramite tosse o starnuti a distanza ravvicinata (entro uno-due metri).

La profilassi è dunque soprattutto consigliabile a chi è stato a contatto con il malato (familiari, compagni di scuola, amici, ecc.).

In segno di rispetto per il ragazzo e la sua famiglia, l’Amministrazione Comunale di Graniti e l’associazione Pro Loco hanno disposto l’annullamento delle manifestazioni di fine Natale in programma quest’oggi in paese.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche