Catania
18°

Zafferana, danni ingenti dopo il forte vento di ieri. I cittadini: “perchè non chiedere lo stato di calamità?”

Zafferana, danni ingenti dopo il forte vento di ieri. I cittadini: “perchè non chiedere lo stato di calamità?”

Il violentissimo vento di burrasca abbattutosi mercoledì notte sulla Sicilia orientale, ha messo a dura prova Zafferana, arrecando ingenti danni al patrimonio, oltre a determinare notevoli disagi alla cittadinanza. Numerose strade di Zafferana, sia comunali che di pertinenza della Città Metropolitana di Catania, sono state invase da alberi e pali elettrici abbattuti dalla furia del vento.

L’evento calamitoso ha richiesto l’impiego massiccio e immediato di risorse, uomini e mezzi, al fine di mettere in sicurezza il territorio, ripristinare la viabilità e fronteggiare gli innumerevoli pericoli per l’incolumità pubblica e privata.

Già nelle ore notturne è stato attivato il C.O.C. (Centro Operativo Comunale e ieri, in mattinata, sono state effettuati decine di interventi di taglio e rimozione degli alberi abbattuti; sono stati raccolti gli innumerevoli detriti accumulatisi sulla sede stradale e si è provveduto alla messa in sicurezza degli impianti di pubblica illuminazione danneggiati dalla furia del vento.

Come dicevamo i danni nel territorio zafferanese  stati pesanti e non hanno risparmiato numerose abitazioni private. Molti cittadini hanno richiesto sopralluoghi che però, ad oggi, non sono stati ancora eseguiti, ravvisando la necessità di attivare le procedure di eventuale risarcimento nei confronti dei privati che hanno subito danni materiali ingenti.

FOTO GALLERY

 

Potrebbero interessarti anche