Catania
12°

Basket Giarre 85-57 Libertas Alcamo. Trionfo gialloblù in serie C silver

Basket Giarre 85-57 Libertas Alcamo. Trionfo gialloblù in serie C silver

Dopo due sconfitte di fila, il basket Giarre del coach Ignazio D’Angelo risorge centrando la sesta vittoria nella regular season della serie C silver. La schiacciante vittoria per 85-57 contro Libertas Alcamo, testimonia la netta superiorità estrinsecata dai gialloblù sul parquet del PalaCannavò.

Il roster del Presidente Giovanni Spada dunque si ripete dopo la proficua operazione di pirateria messa a segno proprio ad Alcamo nel girone di andata. Bissare l’affermazione, risalente alla prima tranche di campionato, contro la band che nella stagione scorsa si è aggiudicata la vittoria del girone nord del campionato di serie D, era l’obiettivo improrogabile che la squadra allenata da D’Angelo si era prefissata.

Partenza sprint per i gialloblù che, con Gabriele Vitale nel ruolo di play, mettono subito il peide sull’acceleratore. E’ proprio Vitale a spostare gli equilibri in favore del basket Giarre irrompendo in solitudine nella lunetta e depositando nell’anello il primo canestro del match. Il Giarre continua a martellare. E così Vitale serve Ciaurella il quale pesca Arcidiacono che si gira e mette dentro per il 4-0. Poi, ancora Vitale sugli scudi.

Il play sfrutta una ripartenza che culmina nel canestro che vale il 6-0. Arriva poco dopo il turno di Ciaurella per l’8-0. Gli ospiti, dopo un terrificante -8 in avvio, si scuotono dal torpore e realizzano il canestro dell’8-2. Nel corso del primo quarto, arriva anche il turno dell’ala piccola Alberto Marzo. Vitale serve Motta il quale scarica dietro per Marzo che mette dentro un canestro da tre punti per il 14-5.

Poi l’Alcamo trova un gioco da tre punti tra canestro da due e tiro libero messo dentro. La qualità di circolazione della palla dei gialloblù prosegue però nel segno della fluidità e di una velocità non irrilevante. La rapidità di esecuzione delle trame si conferma il marchio di fabbrica dei gialloblù quando Ciaurella serve Vitale il quale confeziona una palla per Arcidiacono che a sua volta la consegna a Marzo. Quest’ultimo, aggiudicatosi poi la palma di top scorer del match, mette dentro da due.

Il pivot dell’Alcamo Ranalli suona la carica mediante il canestro del 16-10. Ciaurella però imbecca Arcidiacono che sotto canestro mette dentro per poi porre in essere un gioco da tre grazie al tiro libero realizzato. Ancora uno scatenato Arcidiacono si ripete su suggerimento di Vitale, realizzando così il canestro del 21-10. Arriva poi il turno del gialloblù Casiraghi, che mette dentro un tiro libero su due. L’Alcamo prova a svegliarsi e rifila ai padroni di casa un break funzionale alla riduzione dello svantaggio.

Calò mette dentro da tre, quando prima era stato realizzato un canestro da due punti. Casiraghi poi sale in cattedra e sotto canestro si mostra implacabile realizzando il canestro del 24-15. Nel secondo quarto, i gialloblù proseguono sulla falsa riga del primo. Ciaurella trova la tripla. Poi Casiraghi, che ha concluso il match andando in doppia cifra, spedisce gli ospiti a -14 (29-15).

Il coach gialloblù D’Angelo getta poi nella mischia Simone D’Urso, il quale interpreta il ruolo di play al posto di Vitale. Gli ospiti si aggiudicano il secondo quarto di due punti, relativamente al parziale, ma il Giarre mantiene il +7 in materia di punteggio complessivo. Nel terzo quarto, il roster di casa si dispone con la difesa a zona recuperando così tantissimi palloni. Inoltre, grazie a dei contropiedi efficaci, il roster di D’Angelo incrementa in maniera considerevole il vantaggio.

Nel frattempo, gli ospiti, penalizzati da qualche assenza, crollano psicologicamente. La sostituzione di ben cinque giocatori nelle file dell’Alcamo, è la testimonianza di tale collasso. Il parziale di 26-8 in favore del Giarre comprova la debordante supremazia del predetto roster. Il quarto tempino, oltre all’ingresso nelle file del Giarre di Maida e Costanzo, fa registrare una reazione degli ospiti che comunque perdono pure l’ultimo segmento di gara.

Il +28 finale è lo specchio di un’egemonia giarrese legittimata anche mediante lo strapotere dei tre top scorers gialloblu: Marzo, Casiraghi e Arcidiacono. Nel prossimo match, ad attendere il basket Giarre, che si attesta al settimo posto, e dunque in zona play-off , sono i padroni di casa del Basket Club Ragusa. I gialloblù viaggiano al momento con 12 punti a braccetto con l’Agatirno Capo d’Orlando.

Umberto Trovato

 

Potrebbero interessarti anche