Catania
14°

Francavilla di Sicilia: in mountain bike alla scoperta dei “villaggi fantasma”

Francavilla di Sicilia: in mountain bike alla scoperta dei “villaggi fantasma”

Alla cicloescursione, organizzata dall’associazione “MTB Extreme Alcantara”, hanno partecipato oltre cento bikers provenienti da tutta la Sicilia, rimasti affascinati dai suggestivi panorami in cui sono incastonati i borghi rurali della fallita riforma agraria. L’iniziativa si è svolta nell’ambito della kermesse “L’Oro dell’Alcantara”

Ben centoventi bikers provenienti da tutta la Sicilia (anche dalla “lontana” Palermo) hanno partecipato domenica scorsa alla cicloescursione in mountain bike alla volta dei cosiddetti “villaggi fantasma” dei Peloritani, organizzata dall’associazione sportiva “MTB Extreme Alcantara” di Francavilla di Sicilia.

Uno dei “villaggi fantasma” tra Francavilla e Novara di Sicilia

Le mete da raggiungere erano sei dei sette borghi rurali fatti costruire dalla Regione Siciliana tra Francavilla e Novara negli Anni Cinquanta, ma di fatto abbandonati dal 1960 perché non consentirono il raggiungimento dell’obiettivo che si era posta la riforma agraria che li aveva previsti, ossia la democratica assegnazione ai contadini di porzioni dei latifondi espropriati a nobili e benestanti. Ad ogni villaggio mancavano, infatti, le infrastrutture essenziali, a cominciare da un’adeguata viabilità di collegamento con il centro abitato di Francavilla. Recarsi in paese era, invece, una necessità inderogabile sia per l’approvvigionamento alimentare che per quello idrico, in quanto nei villaggi non arrivava nemmeno l’acqua, malgrado accanto alle case fossero stati allocati dei capienti abbeveratoi.

«Con questa ai “borghi fantasma” – dichiara Fabrizio Raneri, presidente di “MTB Extreme Alcantara” – abbiamo concluso le cicloescursioni organizzate dalla nostra associazione per il 2017. Siamo molto soddisfatti perché la partecipazione è stata massiccia e la bella giornata, anche se freddina ed a tratti ventosa, ha permesso a gente venuta da tutta la Sicilia di ammirare gli splendidi paesaggi dell’Etna e della Valle dell’Alcantara. La conclusione è stata “gustosa” perché, tornati a Francavilla, gli organizzatori della kermesse “L’Oro dell’Alcantara” hanno offerto agli escursionisti ed ai loro accompagnatori un abbondante pranzo, comprendente persino il dolce ed il limoncello. Ringraziamo quindi sentitamente l’Amministrazione Comunale francavillese, ed in particolare il sindaco Enzo Pulizzi e l’assessore allo Sport Carmelo Magaraci, ed i ragazzi della Pro Loco per il supporto logistico fornitoci. Appuntamento al prossimo anno con nuove e divertenti “avventure a due ruote” che già abbiamo in mente».

Enzo Pulizzi, sindaco di Francavilla di Sicilia, consegna una targa di partecipazione a Fabrizio Raneri, presidente di “MTB Extreme Alcantara”

L’iniziativa della “MTB Extreme Alcantara” si inseriva dunque nel contesto della prima edizione della manifestazione “L’Oro dell’Alcantara”, svoltasi a Francavilla di Sicilia nello scorso fine settimana ed incentrata sulla valorizzazione del prelibato “oro verde” locale, per il quale il Comune siciliano si è meritato l’inserimento nel circuito nazionale delle “Città dell’Olio”. A tal riguardo l’Amministrazione Comunale francavillese ha diramato una nota a consuntivo dell’evento.

«Ci auguriamo – scrivono il sindaco Enzo Pulizzi ed i suoi collaboratori – che “L’Oro dell’Alcantara” possa diventare nel tempo un momento qualificante ed attrattivo per la nostra comunità. Abbiamo vissuto quattro giorni veramente esaltanti, riscoprendo la bellezza dello stare insieme mettendo da parte rancori e malesseri per guardare tutti nella stessa direzione. Queste giornate ci lasciano ricordi meravigliosi, come il ritorno della “storica” fiera zootecnica in contrada Cappuccini, il convegno sulla valorizzazione dell’olio d’oliva e l’esposizione dei prodotti tipici locali al Parco Wojtyla. Abbiamo, in pratica, voluto pervicacemente puntare sulle nostre antiche tradizioni (in particolare l’agricoltura e la zootecnia) per dare a Francavilla ed alle sue giovani generazioni delle prospettive future. Ringraziamo per la collaborazione l’associazione Pro Loco, le forze dell’ordine, i vigili urbani, i dipendenti comunali, i gruppi musicali che hanno allietato queste giornate, l’associazione sportiva “MTB Extreme Alcantara”, i trenta espositori di Francavilla e dintorni, tutte le autorità e tutti coloro che ci hanno onorato della loro presenza, sia aiutandoci per la buona riuscita dell’evento e sia come semplici visitatori, dimostrando che la concordia vince su tutto e consente di realizzare cose belle nell’interesse di un’intera collettività».

Rodolfo Amodeo  

Potrebbero interessarti anche