Catania
14°

Quattordici Comuni etnei “rimborsati” per l’emergenza neve dello scorso gennaio

Quattordici Comuni etnei “rimborsati” per l’emergenza neve dello scorso gennaio

Il Dipartimento Regionale della Protezione Civile ha stanziato i fondi a compensazione dei danni e dei disagi subiti dalle municipalità a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche di inizio anno

Dopo esserci occupati ieri dei Comuni del versante messinese della Valle dell’Alcantara cui il Dipartimento Regionale della Protezione Civile ha stanziato dei fondi a compensazione dei danni e dei disagi subiti in occasione dell’eccezionale nevicata dello scorso gennaio, protrattasi per tre giorni (ma si è tenuto conto anche dell’analogo evento atmosferico del 31 dicembre 2014), passiamo adesso in rassegna l’elenco dei Comuni della provincia di Catania beneficiari di tale “rimborso”, concesso sulla base della rendicontazione delle spese sostenute dalle varie municipalità per fronteggiare le avversità meteo, prevalentemente riferite ai costi d’ingaggio di ditte private cui è stato affidato il compito di sgomberare le strade urbane dalla coltre bianca onde consentire il ripristino della circolazione veicolare.

Questa la graduatoria in ordine decrescente dall’importo più alto a quello più basso:

  1. Maniace: € 31.407,92
  2. Maletto: € 24.529,00
  3. Bronte: € 23.359,34
  4. Castiglione di Sicilia: € 21.500,00
  5. Linguaglossa: € 16.844,91
  6. Randazzo: € 12.000,00
  7. Zafferana Etnea: € 7.978,40
  8. Piedimonte Etneo: € 3.123,20
  9. Ragalna: € 1.976,40
  10. Acireale: € 1.198,65
  11. Sant’Alfio: € 637,50
  12. Biancavilla: € 597,80
  13. Belpasso: € 500,00
  14. Milo: € 183,00

Rodolfo Amodeo

 

FOTO (di Angelo Lo Giudice): il centro abitato di Linguaglossa sotto la neve

Potrebbero interessarti anche