Catania

Elezioni regionali, Alberto Cardillo: “1.124 voti grande risultato, senza padrini e senza padroni”

Elezioni regionali, Alberto Cardillo: “1.124 voti grande risultato, senza padrini e senza padroni”

A pochi giorni dalle elezioni regionali il candidato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Alberto Cardillo, analizza il dato elettorale proprio e della lista nel collegio di Catania.

“I risultati usciti dalle urne delle elezioni regionali ci confermano il trend di crescita esponenziale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale nella zona jonico-etnea e riaffermano la bontà della candidatura del sottoscritto, essendo stato terzo tra i candidati locali più votati nella zona jonica e il più votato all’interno della lista di Fratelli d’Italia nei 14 Comuni del collegio elettorale di Giarre, spingendo la lista – sempre nei Comuni del Collegio di Giarre – ad oltre l’8%, 3 punti percentuali sopra la media regionale”.

“Per noi i 1.124 voti ottenuti, a mani nude, senza sovrastrutture, clientele, senza padrini e senza padroni, soltanto con il sacrificio di tanti amici mossi dalla stessa fede nella buona politica, sono un patrimonio dal valore inestimabile, un punto di partenza per una stagione di semina che è appena iniziata, anche fuori dalla dimensione comunale>”.

“Sapevamo che quella di oggi era una candidatura da “trincea”, volta a sostenere lo sforzo del partito e di Nello Musumeci nel liberare la Sicilia dal disastro di Crocetta e dall’avventurismo senza ritorno dei 5 stelle. In quest’ottica abbiamo lottato senza risparmio di forze, macinando migliaia di chilometri, battendo palmo a palmo tutta la provincia, specie quella più dimenticata, in una campagna elettorale dove siamo stati gli unici, per esempio, a fare comizi in piazza, portando in alto la bandiera della nostra coerenza e delle nostre idee da Puntalazzo a Mazzarrone, uno degli ultimi piccoli paesi a confine con la provincia di Ragusa, dove grazie al lavoro dei militanti del posto la nostra candidatura è stata la più votata tra i candidati di Fratelli d’Italia”.

Cardillo si dice amareggiato prechè il comprensorio ionico, ancora una volta, non avrà alcun rappresentante all’Ars. “Ovviamente resta l’amarezza del fatto che la zona di Giarre resti ancora una volta senza una propria rappresentanza all’Ars, ma posso garantire sin da subito che il gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia, il quale conterà anche l’amico Gaetano Galvagno, eletto nella lista della provincia di Catania, sarà a disposizione delle giuste e sacrosante rivendicazioni del nostro territorio, e da co-coordinatore provinciale del partito il mio impegno sarà assolutamente volto in questa direzione”.

“Non mi resta che ringraziare tutti gli amici che in questo mese e mezzo di campagna elettorale mi sono stati accanto, tutti, uno ad uno, tra l’altro con molti di questi condivido l’impegno in politica sin dai tempi della scuola, sempre dalla stessa parte. Grazie ad ognuno dei 1.124 siciliani liberi che hanno voluto accordarmi la loro preferenza, in un quadro difficilissimo, segnato dal 54% di astensionismo e da un voto d’opinione ridotto al lumicino, catalizzato dalla protesta dei 5 stelle. Grazie in modo particolare alla mia famiglia e alla mia ragazza”.

Adesso è tempo di continuare la semina, per un impegno politico sempre indirizzato al servizio della nostra terra, mutuando un motto caro agli uomini di mare: “non chi comincia ma chi persevera”.

 

Potrebbero interessarti anche