Catania
15°

Catania, San Cristoforo passato al setaccio: un arresto e tre denunce

Catania, San Cristoforo passato al setaccio: un arresto e tre denunce

Ieri sera, i  Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante collaborati dai militari delle stazioni dipendenti, del Nucleo Operativo, del Nucleo Radiomobile e del Nucleo Investigativo del Comado Provinciale,  della Compagnia d’Intervento Operativo del Battaglione “Sicilia”  e dal Nucleo Cinofili di Nicolosi, hanno svolto un servizio coordinato di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione delle forme di illegalità diffusa ed al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti,  nel popolare quartiere San Cristoforo.

Durante i controlli è stato arrestato per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti un catanese di 19 anni.

I militari hanno prima cinturato l’immobile del pusher per poi farvi irruzione e procedere a perquisizione.

Nella circostanza il 19enne ha tentato di disfarsi di una busta lanciandola da una finestra delle veranda. La busta contenente oltre mezzo chilo di marijuana, suddivisa in 5 involucri, è stata recuperata dai carabinieri in strada e sottoposta a sequestro (foto a destra).

L’arrestato, in attesa della direttissima,  è stato relegato ai domiciliari.

Denunciato un 46enne di Tremestieri Etneo, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato sorpreso dai militari in via Cordai mentre vendeva cocaina ad alcuni clienti. La droga, alcuni grammi di cocaina suddivisa in dosi, è stata sequestrata.

Denunciato un 37enne di Catania che, sottoposto agli arresti domiciliari, si intratteneva in casa con un altro individuo già gravato da precedenti penali, non appartenente alla sfera familiare, in palese violazione degli obblighi connessi alla misura restrittiva cui era sottoposto.

Denunciato infine un 37enne di Catania, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, poiché è stato sorpreso fuori dalla propria abitazione in orario non consentito, in palese contrasto con gli obblighi 9impostigli dalla misura di prevenzione.

Nel medesimo contesto operativo i militari hanno controllato 80 persone, 55 veicoli, sottoponendo a sequestro amministrativo 10 motocicli, per mancato utilizzo del casco protettivo, eseguite 6 perquisizioni domiciliari, controllati 65 soggetti sottoposti a misure restrittive ed elevate 15 sanzioni al codice della strada per un valore complessivo di 6.130 euro.

Potrebbero interessarti anche