Catania
15°

Giardini Naxos: sesta edizione da record per la “Don Bosco Cup” di Calcetto

Giardini Naxos: sesta edizione da record per la “Don Bosco Cup” di Calcetto

Il torneo ha coinvolto quasi centocinquanta atleti. Tra le dodici squadre partecipanti hanno trionfato “I Ragazzi del Bar Stagnitta”

All’inizio di questa esperienza sportiva nessuno avrebbe mai immaginato quanta strada sarebbe stata percorsa. Eppure, da sei anni a questa parte, il cammino della “Don Bosco Cup” di Calcetto ha registrato un continuo crescendo.

La sesta edizione, recentemente conclusasi, è da record assoluto in quanto ha visto ai blocchi di partenza ben dodici squadre e quasi centocinquanta atleti coinvolti.

Anche l’organizzazione del torneo si è arricchita di nuovi elementi che hanno consentito di offrire agli atleti servizi supplementari, come la videoregistrazione di tutte le partite e le interviste post gara. Dello staff organizzativo facevano parte Salvatore Puglia, Domenico Melita, Giuseppe Leotta, Tino Sturiale, Christian Cundari, Viviana Da Campo, Emanuele Furnari e Miriam De Clò, i quali sono stati supportati dall’associazione culturale “Idee In Movimento”.

Ad aggiudicarsi l’ambito trofeo 2017 sono stati quest’anno “I Ragazzi del Bar Stagnitta” del capitano Walter Rizzo, i cui effettivi ricalcano fedelmente gli elementi della rosa attuale dell’A.S.D. “Nike Club”, squadra di Calcio a 5 militante nel campionato regionale FIGC di serie C2. Il secondo posto è andato invece ai “The Strangers” del capitano Alessandro Lombardo. Terzo gradino del podio per il “Real Rocky” di Giuseppe Leotta, Piero Sturiale e Massimiliano Lombardo.

Il “Kaggi Calcio” si è rivelata la squadra più corretta vincendo la coppa Fair Play. Domenico Melita si è laureato miglior portiere, mentre Alessandro Lombardo e Salvo Cantarella hanno vinto rispettivamente i premi di miglior giocatore e capocannoniere del torneo.

Gli organizzatori, dichiaratisi pienamente soddisfatti dell’esito dell’edizione di quest’anno, hanno voluto rivolgere un ricordo particolare ad Alessio Monte, giovane calciatore del vicino Comune di Motta Camastra la cui vita è stata tragicamente spezzata lo scorso inverno in un incidente stradale.

Non resta che attendere la settima edizione della “Don Bosco Cup”, che si preannuncia ricca di sorprese per un evento che è ormai diventato punto di riferimento per l’estate calcistica del comprensorio.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche