Catania
32°

Mascali, l’opposizione consiliare risponde all’avv. Pino

Mascali, l’opposizione consiliare risponde all’avv. Pino

Fa discutere la disamina dell’amministrazione mascalese dell’avvocato Ernesto Pino, candidato sindaco alle ultime amministrative di Mascali e che dal 2015 ha continuato a seguire le vicende amministrative dell’Ente comunale (clicca e leggi Mascali, dure critiche dell’avv. Ernesto Pino all’amministrazione Messina).

Sono proprio i consiglieri di opposizione, che Pino ha definito seri e coerenti, che, in una nota solidale, chiariscono allo stesso avvocato come  “l’opposizione non da né buffetti sulle guance, né legnate al buio, ma fa ciò che in un sistema democratico compete all’opposizione, cioè vigilare e se il caso lo richiede denunciare ciò che non va, ed è esattamente quello che l’opposizione fa dal primo giorno senza se e senza ma.

Comprendiamo le malelingue, che noi preferiamo chiamare “voci interessate” impegnate ad insinuare dubbi nelle file dell’opposizione oramai divenuta corposa sol perché ha sempre improntato il suo agire alla correttezza, parlando solo di cose concrete, senza voli pindarici o costruzioni di tesi improbabili.

Fermo restante che ognuno dei consiglieri risponde innanzitutto alla propria coscienza, vogliamo rassicurare l’avvocato Pino, ma soprattutto i mascalesi, che l’opposizione continuerà a tenere lo stesso comportamento sino alle prossime elezioni comunali, senza fughe in avanti, riservando ai cittadini il giudizio su comportamenti, uomini e cose”.

Insomma se l’opposizione resta all’opposizione, se la maggioranza in Consiglio non è più quella del sindaco Messina, dopo l’abbandono dalla maggioranza del gruppo “Mascali C’è” e il documento nel quale l’opposizione e lo stesso gruppo consiliare di “Mascali C’è” hanno dichiarato che voteranno “no” allo schema previsionale di bilancio 2016-2018 che la Giunta Messina ha già approvato, cosa succederà all’Ente comunale mascalese? Si paleseranno le condizioni del dissesto?

Potrebbero interessarti anche