Catania
23°

Catania, una “Notte Inedita” al Teatro Ambasciatori con i Color Indaco

Catania, una “Notte Inedita” al Teatro Ambasciatori con i Color Indaco

La band etnea, composta da quattro fratelli, ha proposto nelle sere scorse un applauditissimo show all’insegna di celebri cover e brani originali. Sul palco, caratterizzato da una scenografia essenziale, anche diversi ospiti e musicisti di supporto

Una scenografia semplice, all’insegna di pochi strumenti, un giradischi, una poltrona, tanti libri e, soprattutto, tanto cuore: è quella dello show “Notte Inedita” che ha avuto per protagonisti alcune sere fa, al Teatro Ambasciatori di Catania, i Color Indaco, una delle band più amate e seguite del panorama musicale etneo e siciliano in genere.

Ed ancora una volta i fratelli Indaco (Valentina, Gianluca, Giorgio e Mario) non hanno deluso le aspettative sfoderando grande professionalità artistica saldamente agganciata ad una profonda umanità.

I componenti della “Family” (come viene affettuosamente chiamata la formazione catanese dai numerosi fans) nel corso della loro carriera, che ha preso le mosse da una lunga gavetta, non hanno mai perso di vista i valori tradizionali e la sicilianità.

Ultimamente i Color Indaco li si è visti impegnati nella popolare trasmissione “Allakatalla”, condotta dal noto cabarettista Giuseppe Castiglia, per la quale, insieme a quest’ultimo, hanno firmato la sigla d’apertura “Ma chi ci pozzu fari”, diventata ormai un piacevole tormentone che si appresta a conquistare l’estate catanese 2017.

All’“Ambasciatori”, che per l’occasione ha registrato il tutto esaurito, hanno proposto uno spettacolo che ha destato curiosità, simpatia e coinvolgimento emotivo. In scaletta le loro ormai famose cover, ma anche dei brani inediti presentati in anteprima proprio nel recente evento catanese, a partire dal trascinante e coinvolgente “Nella Libertà”.

Convinti e prolungati applausi sono andati alla splendida voce di Valentina Indaco, all’eclettico chitarrista acustico Gianluca Indaco, alla ritmica trascinante del batterista Giorgio Indaco ed alla rara maestria di Mario Indaco, del quale rimarrà memorabile la sua performance alla chitarra elettrica suonata con l’ausilio dell’archetto da violino. Non certo da meno i musicisti che hanno supportato il gruppo e gli ospiti intervenuti, ossia il bassista Ciccio Bassi, il tastierista Daniele Salamone, il maestro Nello Nicotra con il suo contrabbasso ed il gruppo Afro Family.

Ma tornando ai protagonisti di questa piacevolissima “Notte Inedita” al Teatro Ambasciatori di Catania, vedere sul palco quattro fratelli così profondamente uniti tra loro dall’affetto e dalla musica potrebbe significare che forse, intorno a noi, non tutto è così “nero”: fortunatamente c’è anche spazio per qualche tocco di… indaco.

Rodolfo Amodeo  

Potrebbero interessarti anche