Catania
21°

Acquisto auto usate, gli italiani cercano quelle ibride

Acquisto auto usate, gli italiani cercano quelle ibride

Secondo recenti ricerche di mercato, gli automobilisti italiani stanno invertendo le loro tendenze in fatto di automobili. Infatti, sembra che anche nel nostro Paese si stia facendo largo una concezione maggiormente sostenibile per l’ambiente, che prende maggiormente in considerazione l’ipotesi di utilizzare vetture ibride anziché alimentate con i classici motori diesel e benzina. In particolar modo, questa tendenza si mostra con maggiore forza nel campo delle vetture usate: stando ai risultati delle ricerche che gli italiani effettuano sul web, è stata dimostrata una tendenza in crescita verso questo settore, frutto anche di un’interessante campagna di sensibilizzazione e di una effettiva riduzione dei costi di gestione dei veicoli ibridi.
I risultati di uno studio sul mondo dei compro auto usate ha registrato un incremento di oltre il 40% nelle ricerche di questi veicoli in relazione al periodo 2015/2016.

Le vetture ibride rappresentano, attualmente, la giusta soluzione di compromesso, perché permettono di avere un’autonomia eccezionale sfruttando la doppia alimentazione: in Italia, purtroppo, c’è ancora carenza di un adeguato numero di colonnine per la ricarica elettrica, pertanto le vetture ibride sono la soluzione più idonea per viaggiare sulle nostre strade.
Arriverà il tempo in cui sarò possibile viaggiare completamente a zero emissioni, così come accade già in Norvegia dove, grazie a una politica completamente green-oriented e grazie a numerosi incentivi statali, sono già 1/3 le del totale le vetture completamente elettriche.
Adesso dobbiamo accontentarci dell’ibrido ma è già un passo avanti verso il futuro sostenibile che piano piano avanza anche nel nostro Paese.

Le vetture ibride preferite dagli italiani

Ovviamente, nelle loro ricerche, gli italiani hanno mostrato le loro preferenze in fatto di auto, che premiano l’intraprendenza e l’innovazione dell’industria automobilistica giapponese. In una ipotetica classifica di vetture ibride, su 10 ben 8 sono giapponesi e solo due tedesche: questo dato la dice lunga sulle potenzialità del mercato delle auto giapponesi in Italia, dove la macchina ibrida più amata è risultata essere la Toyota Auris. E’ uno dei primi modelli di questo tipo a essere arrivato nel nostro Paese e nel tempo ha consolidato la sua presenza grazie a numerose innovazioni che la casa giapponese ha apportato con l’evoluzione dei modelli. E’ una macchina familiare di dimensioni medie, adatta sia per i viaggi extraurbani che per la città. Al secondo gradino del podio si trova un’altra bandiera della casa giapponese, la Toyota Yars, che nella sua versione ibrida è già da diverso tempo in cima alle preferenze degli italiani. E’ una macchina che rispetta gli standard perfetti per viaggiare comodamente in città: è piccola, maneggevole, consuma poco anche con alimentazione a benzina e si presta bene anche per i viaggi extraurbani. La Yaris, d’altronde, in ogni sua versione è comunque una delle utilitarie preferite dagli italiani da ormai diversi anni, da quando ha fatto la sua prima comparsa nel nostro Paese.  Anche al terzo posto si trova una macchina ibrida giapponese, più recente rispetto alle due appena citate, è la Lexus Ct200h, attualmente l’unica vettura ibrida considerata di lusso nel nostro Paese, per questo motivo particolarmente interessante per gli amanti del genere. Per trovare la prima europea nella classifica degli italiani bisogna scendere fino al settimo posto, dove si trova la BMW 118i, il modello benzina con 231 cavalli supportato da un’unità elettrica che aggiunge altri 131 cavalli, posizionata sull’asse anteriore. L’altra europea ibrida, invece, è la Volskwagen Golf, che si piazza solo nona.

A fronte di un interesse marcato nell’usato, è da segnalare anche una crescita nel settore del nuovo, dove le immatricolazioni sono cresciute del 50% dal 2015 al 2016, facendo registrare 13mila nuove vetture acquistate in più.

 

Potrebbero interessarti anche